Taekwondo: cos'è?

Tutte le risposte alle tue domande su questa spettacolare disciplina olimpica

Cos'è il Taekwondo: l'arte dei calci e pugni in volo
  • Cos’è il taekwondo?
    TAEKWONDO vuol dire: “arte dei calci e dei pugni in volo” è un’arte marziale coreana nata più di 2000 anni fa!
  • Chi può praticarlo?
    Tutti perché l’approccio al taekwondo varia col variare dell’età e del livello raggiunto, si posso muovere i primi passi sin dai 4 anni in su.
  • Dove posso praticarlo?
    Presso l’A.S.D. TAEKWONDO CERNUSCO S.N. sita in via Don Milani a Cernusco sul Naviglio.
  • Esistono anche nel tkd vari livelli di preparazione?

    • Bianca (10º KUP): rappresenta la base dalla quale partire e la volontà di apprendere.
    • Bianco-gialla(9º KUP): rappresenta l'ingenuità dell'allievo verso quest'arte.
    • Gialla (8º KUP): rappresenta la terra, dove la pianta (l'allievo) mette le sue radici.
    • Giallo-verde (7º KUP): grado intermedio tra la cintura gialla e la cintura verde.
    • Verde (6º KUP): la pianta inizia a germogliare. L'arte comincia a svilupparsi nell'allievo, che ha imparato alcune tecniche.
    • Verde-blu (5º KUP): grado intermedio tra la cintura verde e la cintura blu.
    • Blu (4º KUP): la pianta ormai è cresciuta ed è rivolta verso il cielo, simbolo della cintura. Il taekwondo, per l'allievo, diventa qualcosa di importante ed egli vi progredisce.
    • Blu-rossa(3º KUP): grado intermedio tra la cintura blu e la cintura rossa.
    • Rossa (2º KUP): rappresenta il tramonto di una giornata, per l'allievo la fine di un tipo di allenamento. La cintura rossa è anche un segnale di pericolo: le tecniche possono diventare pericolose, è indispensabile l'autocontrollo.
    • Rosso-nera (1º KUP): grado intermedio tra la cintura rossa e la cintura Nera. Generalmente il periodo in cui tale grado viene indossato è più lungo rispetto alle precedenti cinture colorate. Ciò permette la necessaria maturazione mentale e tecnica per poter sostenere l'esame di passaggio alla cintura Nera.
    • Nera (1º DAN e successivi): rappresenta la notte.
  • Cosa mi può insegnare il tkd?
    Disciplina, autocontrollo, rispetto per l’avversario, capacità di stare in gruppo, conoscere il proprio corpo e la propria mente.